lunedì 9 giugno 2008

Il ministro Sacconi vuole massacrare chi lavora?

Da non credere.Il ministro del lavoro Sacconi,appena insediato,a Santa M. Ligure agli industriali promette di massacrare chi lavora!Massacro è l'unica definizione che rende la sintesi di quello che ha detto Sacconi.
Il resoconto è allucinante.
-Spingere per la "piena flessibilità "dell'orario dei lavoratori a seconda delle esigenze delle imprese(!!!)
-Abolire la legge che impediva il facile ricorso alle dimissioni firmate in bianco da tenere nel cassetto dei datori di lavoro
-Ripristinare il lavoro a chiamata,moderna forma di schiavitù sottopagata
-Togliere le attuali soglie di multa per le aziende sulle norme di sicurezza
-Sforare sulla durata massima dei contratti a termine(adesso già di 3 anni!)
-e molto altro...
Tutto ciò vorrebbe dire rendere infernale la qualità di vita e di lavoro per decine di milioni di persone e di famiglie!Ma questo Sacconi forse sta scherzando...
Fonte :http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/economia/200806articoli/33525girata.asp

5 commenti:

Lameduck ha detto...

Terribile, ma Berlusconi è stato votato anche dai lavoratori.
Ora se lo cuccano.

Nik™ ha detto...

è proprio un... sacco(ni) di merda

Sito ha detto...

Ciao Lame!Sì,hai proprio ragione,però qualcosa ci dice che stavolta Berlusconi non durerà 5 anni...o i malanni o i disastri lo faranno smettere prima,speriamo.

Danx ha detto...

Già, votati da alcuni comunisti che han scelto la Lega.
Credono che la Lega sia dura e pura, invece segue i propri interessi, se vota una legge a favore dei lavoratori, subito dopo per rimanere al potere ne può votare una contro!
Che je frega a loro di noi?????

Sito ha detto...

Danx,vero,la Lega non è per i lavoratori,è corporativa e territoriale.E alla fine,tiene per chi ha i soldi.Ciao.