lunedì 8 settembre 2008

Confindustria; abolire il contratto nazionale e congelare gli stipendi!?!


L'Associazione degli industriali italiani,per bocca del presidente Marcegaglia,fa una proposta indecente;in sintesi,si tratta "cambiare" il contratto nazionale congelando gli stipendi.

Dato che il contratto nazionale è uno strumento "obsoleto" (leggesi;che impedisce a chi lavora di morir di fame ) va sostituito con un nuovo tipo di contratto.

Per questo sono in corso incontri coi maggiori sindacati ,siamo già a quota 7, dove le proposte degli industriali sono;

-abolire il vecchio contratto nazionale che da gli aumenti a tutti.

-agganciare gli aumenti di stipendio che ci saranno all'aumento di produttività,se no nisba soldi anche se l'inflazione cresce e il costo della vita ti strozza.

- dare l'aumento di stipendio solo in quelle aziende che se lo possono permettere attraverso la contrattazione aziendale(chissà quanti datori che piangeranno miseria e imbroglieranno sulle risorse,e quanti dipendenti che per paura non parteciperanno a scioperi );gli altri,nisba.

Tutto ciò condito da altri particolari piccanti come la richiesta di non pagare la quota dell'inflazione importata(come se l'aumento del petrolio alla fine non lo pagassimo noi con le bollette e la benzina...).

Davvero un bel trappolone;se riusciranno a convincere i sindacati (con CISL e UIL ci sono praticamente riusciti,la CGIL tentenna..) a firmare una stangata del genere ci sarà da stringere la cintura dei pantaloni parecchio...



3 commenti:

Pape Satan Aleppe ha detto...

Ma perchè non si congelano gli stipendi di Marcegaglia e soci?

Rouge ha detto...

Ma non si accontentano mai questi qua?

Sito ha detto...

@Pape
eheh,piacerebbe anche a noi ma piuttosto che rimetterci ci portano in rovina...

@Rouge
Sembra di no,si vede che i soldi per loro sono tutto..