mercoledì 26 novembre 2008

Una crisi di classe :16 mld. ai costruttori,10 mld. alle banche, 0.5 mld.ai poveri!!


Abbiamo preparato il grafico della torta della vergogna;cliccate sull'immagine qui sopra.
In sintesi,il governo Berlusconi aiuta a fronteggiare la crisi con stanziamenti di;
---16 miliardi per infrastrutture/costruttori (60,38%)
---10 miliardi per banche/finanza (37,73%)
---0,45 miliardi per pensionati e poveri sotto i 500 euro al mese (1,89%)

I poveri,inoltre,dovranno fornire a vista la stella blu...scusate,una "social card" blu,per sovrappena.
Serve altro?

4 commenti:

progvolution ha detto...

I numeri parlano chiaro! Ognuno tragga le sue conclusioni.
Almeno avessero il coraggio di affermare che tipo di politica fanno e non millantare finalità "sociali"
Sussurri obliqui

il Russo ha detto...

L'ho appena letta dove l'hai postata su Indymedia (compresi i commenti), questo è quello che si meritano gli italiani...

Altromedia ha detto...

@Progvolution
Sì,per loro "il sociale" è il pietismo e la noblesse oblige dell'elemosina e non i diritti.Torniamo all' 800' e prima.Ciao.

@Russo
Sì,il tipo non capiva che quello che s'è visto finora sono quei 3 stanziamenti e che l'1,8% ai pensionati al minimo -dovunque e comunque siano reperiti gli altri miliardi- resta un vergognoso 1,8% non accettabile.
E che anche con le prossime misure per disoccupazione,cassa integrazione,aiuto ai consumi,quell'1,8% è solo destinato a calare.Ciao.

Pensatoio ha detto...

Con la social card io mi ricarico il telefonino