mercoledì 19 novembre 2008

2)Teatrino G20-uso antipopolare della crisi e nuovi rapporti di forza


___Al G20 è stata pateticamente ribadita la centralità del libero mercato (sì,sentito bene,proprio quello seppellito dagli aiuti pubblico/statali).
___Al G20 si è battuto sul principio antipopolare della leva fiscale come volano allo sviluppo ; cioè della detassazione spinta , principio che indebolisce i sistemi di welfare e di servizio pubblico e introduce la privatizzazione e la mercificazione in tutti gli ambiti della vita.
___Al G20 è stata stilata una vacua dichiarazione d'intenti di controllo della finanza in 5 punti stesa dall'FSF ,di cui è presidente dal 2006 Mario Draghi,che di quello che hanno combinato finanzieri e banche in questo periodo ha visto proprio poco ; figuriamoci che controlli ferrei...
___Al G20 ,in conclusione di riunione,non è uscita nessuna proposta di redistribuzione della ricchezza verso il lavoro e i meno abbienti (Tobin tax,ammortizzatori,estensioni del welfare,ecc) eccetto la sola ingannevole leva fiscale, che dà 5 di sgravio con una mano e toglie 10 con l'altra mano della privatizzazione.
___Al G20,rileva l'Osservatore Romano, sono stati dimenticati i paesi più poveri.
___Al G20,unica nota potenzialmente positiva , si avvia un peso diverso degli stati,con una flessione degli USA e un maggior peso degli emergenti,specialmente la Cina a cui molti chiedono di tirar fuori il surplus monetario per aiutare la ripresa in tutto il mondo.

Fra qualche mese ci sarà la prossima riunione con Mr. Obama....

2 commenti:

Pensatoio ha detto...

In maniera molto più pedestre di voi ho segnalato le cattive conclusioni del G20...
http://pensatoio.ilcannocchiale.it/2008/11/18/tristi_nuove_dal_g20.html

Altromedia ha detto...

Ciao,abbiamo risposto da te.Ti segnaliamo anche un articolo che forse avrai già visto:

http://bellaciao.org/it/spip.php?article22075

ciao