lunedì 2 marzo 2009

Europa; i soldi dei lavoratori per pagare i buchi delle rendite e delle banche.

Ieri, a Bruxelles si è tenuto il vertice dei 27 paesi dell'Unione Europea.
Le decisioni su come trattare i titoli tossici - cioè la carta straccia che ha arricchito per anni l'esercito dei pinguini incravattati da manager,dei vecchi marpioni della speculazione finanziaria e degli eterni padroni del mondo,proprietari ed azionisti di banche ed industrie - si è risolto come era prevedibile.
I debiti,le perdite e i buchi saranno pagati coi soldi dei lavoratori; gli "aiuti di stato" .
Questo avverrà tramite vari meccanismi ideologici,per coprire la sostanza del grande furto (la stessa cosa successa coi derivati,schiere di "ingegneri" al servizio dell'illusionismo ideologico dei ricchi).
Eccone qualcuno ;
----Bad Bank;(quella di Alitalia,per intenderci,una delle più grosse fregature , data in favore di 20 ricchi a 60 milioni di italiani..).
Funziona così; si buttano i debiti e la spazzatura in un bidone diverso da quello della roba buona; passano i lavoratori che pagano tutto ciò (con gli aiuti di stato che vengono dalle tasse pagate,in primis da chi lavora...),pagandolo col taglio delle proprie pensioni,dei propri servizi sociali,dei diritti del proprio lavoro,del futuro dei propri figli,ecc.ecc. dato che poi i governi non avranno più i soldi per pagare queste cose.
----Sidecar;inventato da George Soros.Ogni banca o ente finanziario quatifica in una parte "laterale" del bilancio,i propri titoli tossici,separandola dalla parte buona.Naturalmente,in molti l'aspettativa è che poi il valore del Sidecar sia appianato dallo Stato....
----Nazionalizzazione;una strada già praticata in molti casi da USA,GB,Germania,Irlanda,ecc.Anche qui paga Pantalone,cioè i lavoratori,ma almeno ci si può rivalere in tutto o in parte.I problemi più grandi sono: la durata della nazionalizzazione e la possibilità per lo Stato di intervenire a dire la propria nella governance e nel managment degli istituti salvati.Specialmente in Italia,quest'eventualità terrorizza i banchieri,nascosta da preoccupazione sulla "politica che allunga le mani".I loro padroni miliardari no,non le hanno mica allungate...

Altra implicazione politica non di poco conto emersa ieri,la bocciatura data al piano di aiuti richiesto da molti paesi dell'Est europa in difficoltà.
Considerata anche l'esposizione di banche europee ed italiane nell'Est,la situazione è molto delicata.
Chi vincerà : la mancanza di liquidi o la paura del ritorno del bolscevismo nelle steppe della marca centrale?

1 commento:

Pensatoio ha detto...

Partita di giro : dalla tasca al culo dei lavoratori